Syllabus per la formazione digitale

Il 1° febbraio 2022 ha preso avvio il programma di assessment e formazione digitale rivolto ai dipendenti pubblici, nell’ambito del Piano strategico per la valorizzazione e lo sviluppo del capitale umano “Ri-formare la PA. Persone qualificate per qualificare il Paese” presentato il 10 gennaio scorso. Le amministrazioni diventano parte attiva del programma, informando dell’adesione i propri dipendenti e promuovendo gli interventi formativi a partire da una riflessione sistematica sulle priorità strategiche e sugli effettivi fabbisogni di competenze.

Il progetto Syllabus

Sulla piattaforma Syllabus i dipendenti individuati dalle amministrazioni possono accedere all’autovalutazione delle proprie competenze digitali. In base agli esiti del test iniziale, la piattaforma proporrà ai dipendenti i moduli formativi per colmare i gap di conoscenza e per migliorare le competenze, moduli arricchiti dalle proposte delle grandi aziende, pubbliche e private, del settore tecnologico, per le quali dal 10 al 31 gennaio è stato pubblicato un avviso di manifestazione di interesse per mettere a disposizione, a titolo gratuito, contenuti formativi coerenti con gli obiettivi del Piano e, in particolare, con il modello di competenze digitali definito nel Syllabus. All’avviso hanno risposto oltre 50 operatori, tra cui top player come Cisco, Microsoft, Oracle, Leonardo, Fastweb.

Alla fine di ogni percorso sarà rilasciata una certificazione che alimenterà il “fascicolo del dipendente”, in corso di realizzazione anche in collaborazione con Sogei.

Particolare attenzione sarà riservata alla cybersicurezza, tramite un progetto formativo in via di definizione con il Ministero della Difesa.

Come aderire

Le prime amministrazioni interessate possono aderire entro il 15 febbraio 2022 attraverso la compilazione del modulo online, nel quale devono indicare un proprio referente, individuare i dipendenti da formare e avanzare una proposta sui tempi di partecipazione del proprio personale. Il Dipartimento della funzione pubblica, una volta raccolte le manifestazioni di interesse delle amministrazioni, definirà il calendario delle attività, che sarà comunicato a ciascuna di esse.

Nella fase di avvio, la scadenza del 15 febbraio è necessaria al Dipartimento della funzione pubblica per il corretto dimensionamento dei servizi da erogare; a regime, sarà in ogni caso possibile, per le amministrazioni, accedere al programma in qualsiasi momento.

L'elenco delle amministrazioni che hanno già partecipato alla fase pilota del programma di formazione sulle competenze digitali è consultabile alla sezione “Chi partecipa”  del sito competenze digitali per la PA. L’elenco verrà costantemente aggiornato con le amministrazioni che aderiscono al programma.

La partecipazione all’iniziativa non ha costi, né per le amministrazioni, né per i singoli dipendenti. Per le persone, il programma rappresenta una occasione di investimento sul proprio percorso professionale; per le amministrazioni, una grande opportunità di crescita per il loro sistema di competenze organizzative, finalizzata a fornire una risposta sempre più efficace e di qualità ai bisogni dei cittadini.