Servizi e ricerca nel sito

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione

PEC gratuita per il cittadino

Con la PEC non sarà più possibile "perdere" le e-mail e sentirsi dire "è sicuro di averla inviata?Io non l'ho ricevuta!". Usare la PEC significa evitare di perdere tempo in coda agli sportelli, sbrigare prima le proprie pratiche amministrative e risparmiare i costi per l'invio di raccomandate a/r. Questo permette di avere un rapporto con la pubblica amministrazione rapido, semplice, diretto, economico e certo.

Perchè attivarla

La PEC per comunicare con la PA è gratuita, con essa si può dialogare  con gli uffici della pubblica  amministrazione direttamente via e-mail, senza dover produrre copie cartacee e senza doversi presentare agli uffici. Attivarla vuol dire risparmiare tempo e denaro. Oltre ad essere utile è un diritto del cittadino: la pubblica amministrazione infatti ha il dovere di rispondere tramite PEC a tutte le comunicazioni pervenute tramite PEC (art.6 del Codice dell'Amministrazione Digitale).

Inoltre con la PEC gratuita per il cittadino si potrà usufruire di una serie di servizi aggiuntivi non a pagamento, quali:

  • ricezione di un messaggio di avviso sulla propria casella di posta elettronica tradizionale per ogni PEC ricevuta dal cittadino;
  • disponibilità di uno spazio di memoria nel quale archiviare i documenti scambiati;
  • disponibilità di un indirizzario delle PA provviste di PEC;
  • assistenza tramite un Call Center;

e di una serie di servizi aggiuntivi a pagamento, quali:

  • firma digitale;
  • segnalazione attraverso SMS, IVR e posta cartacea dei messaggi scambiati tramite PEC;
  • calendario degli eventi, con indicazione delle principali scadenze d'interesse (es. pagamento imposte).

Come ottenerla

Servizio PEC gratuita per il cittadino
La PEC potrà essere richiesta gratuitamente al concessionario già individuato dal Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione.



Per saperne di più

Piede pagina