La cessazione del rapporto di lavoro

La cessazione del rapporto di lavoro può avvenire per varie cause, tra cui:

  • il licenziamento, anche per motivi disciplinari,
  • le dimissioni,
  • la scadenza del termine nei contratti a tempo determinato,
  • particolari circostanze specificatamente previste dalla legge e dai contratti, quali ad esempio il superamento del c.d. periodo di comporto (malattia),
  • il raggiungimento dei limiti di età o di servizio,
  • la morte del lavoratore.

In generale, la causa più frequente per la quale si conclude un rapporto di lavoro è il collocamento a riposo dei dipendenti da parte delle amministrazioni datrici di lavoro e il loro accesso all’assegno di pensione.

La competenza del Dipartimento in materia di trattamento previdenziale del personale dipendente delle pubbliche amministrazioni riguarda la disciplina vigente in materia di requisiti per l’accesso alla pensione e per il collocamento a riposo per risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro.


Servizio competente: Servizio per la gestione del personale pubblico

 

Data di pubblicazione: 28 Dicembre 2015