Riforma della PA

1 Gennaio 2016 - 31 Dicembre 2016

Riforma PA e nuovo contratto

Infografiche

01 Dicembre 2016

Procedimenti autorizzativi

26 Novembre 2016

Sarà possibile presentare presso un solo ufficio, anche in via telematica, un unico modulo valido in tutta Italia per l’avvio di attività economiche e edilizie. Ci sarà un unico ufficio a cui rivolgersi. In tempi certi si avrà una risposta.
SCIA in vigore dal 28 luglio 2016
SCIA 2 in vigore dall'11 dicembre 2016

Cinque decreti approvati. L'attuazione continua

25 Novembre 2016

Sono sedici, finora, i decreti attuativi della riforma della pubblica amministrazione approvati

Camere di commercio

25 Novembre 2016

Riduzione dalle attuali 105 a un massimo di 60 Camere di commercio. Dimezzamento del diritto annuale a carico delle imprese; taglio del 30% del numero dei consiglieri; gratuità per tutti gli incarichi degli organi diversi dai collegi dei revisori.
In vigore dal 10 dicembre 2016

Enti di ricerca

25 Novembre 2016

Autonomia gestionale e statutaria per gli Enti pubblici di ricerca, recepimento della Carta europea dei ricercatori e più libertà nelle assunzioni dei ricercatori. Come accade già per le Università, gli Enti che hanno risorse per farlo potranno assumere liberamente, a condizione di non superare, per le spese del personale, il limite dell'80% del proprio bilancio.
In vigore dal 10 dicembre 2016

Sblocca procedimenti

28 Ottobre 2016

Al fine di attrarre capitali si attivano procedure accelerate per investimenti strategici di grande rilevanza finanziaria e forte impatto occupazionale sul territorio. Comuni e regioni, ma anche il presidente del Consiglio, potranno individuare gli investimenti per cui richiedere al governo tempi accelerati.
In vigore dall'11 novembre 2016

Il ministro Marianna Madia

riformaPA@governo.it, una finestra sulla riforma

10 Ottobre 2016

E' attivo un account mail per seguire da vicino la fase di attuazione della riforma della pubblica amministrazione e monitorare i risultati concreti che produce. Lettera aperta della ministra Madia a cittadini, lavoratori pubblici, imprenditori e amministratori per invitarli ad utilizzare questo canale 

Infografiche

23 Settembre 2016

Codice dell’amministrazione digitale

14 Settembre 2016

Dal 31 dicembre del 2017 sarà rivoluzionato il rapporto tra cittadini e amministrazioni pubbliche. I cittadini potranno accedere ai servizi pubblici con un  unico nome utente e un’unica password e potranno avere un domicilio digitale con cui inviare e ricevere dalle pubbliche amministrazioni comunicazioni e documenti per via digitale.
In vigore dal 14 settembre 2016