Imprese

Progettare il futuro con tempi e regole certe è possibile. Si aiuta chi investe semplificando il sistema delle autorizzazioni: tempi certi, decisioni sicure, responsabilità definite. 

Silenzio, parla l’amministrazione

04 Agosto 2015

Le Pubbliche Amministrazioni sono chiamate a decidere in tempi fissati dalla legge; oltre quel termine il silenzio equivarrà a un sì. Non è un incentivo ad autorizzare, ma le amministrazioni dovranno prendersi la responsabilità delle proprie decisioni: sì o no. (Legge 124/2015, art. 3)  

Più slancio alla Conferenza dei servizi

04 Agosto 2015

Decisioni più rapide. Riunioni telematiche con risparmio di tempo e denaro e, se necessario, conferenza “fisica” ma con tempi certi e programmati. Occorre rivedere i meccanismi decisionali per evitare che gli investitori finiscano stritolati negli ingranaggi del blocco delle amministrazioni con richieste di integrazione continue. (Legge 124/2015, art. 2)

Una decisione è per sempre

04 Agosto 2015

Una Pubblica amministrazione dopo 18 mesi non può più cambiare idea, per evitare di bloccare decisioni già perse in passato. La norma non modifica o estende i criteri per costruire né comprime la possibilità di dire di no. (Legge 124/2015, art. 6)

SPID: parte sistema di accesso semplice e sicuro ai servizi on line PA

28 Luglio 2015

Grazie a una proficua attività di collaborazione con il Garante per la Protezione dei Dati Personali, AgID emana i quattro regolamenti tecnici che permettono l’avvio di SPID. A dicembre la prima identità digitale.

Con il decreto SPID si avvicina l’obiettivo del PIN unico

30 Giugno 2014

Il Governo italiano ha notificato alla Commissione europea la bozza di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri  per la definizione delle caratteristiche del sistema pubblico per la gestione dell'identità digitale dei cittadini e delle imprese (SPID). Con il decreto SPID si avvicina  l'obiettivo del Pin unico per usufruire online dei servizi offerti dalle amministrazioni pubbliche che...