OCSE

L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) è una delle organizzazioni internazionali nate nel secondo dopoguerra per favorire la pace tra le Nazioni. L'OCSE è stata istituita nel 1960 con sede a Parigi e ha l'obiettivo di sviluppare la crescita economica sostenibile attraverso il coordinamento delle politiche e la condivisione di esperienze tra i suoi membri, che ad oggi sono 34 Paesi, tra cui l'Italia.

Il Dipartimento della funzione pubblica partecipa alle attività del Comitato Public Governance (PGC) e del Comitato Regulatory Policy (RPC) che si occupano dei principali temi della modernizzazione dell’amministrazione, dell’etica e della corruzione del settore pubblico, del governo elettronico e delle politiche per la semplificazione e la migliore regolazione.

Le attività del PGC sono mirate alla definizione di politiche tese a migliorare l’efficacia dei poteri pubblici e la qualità dei servizi della Pubblica Amministrazione, assicurando un quadro coerente di interventi, basato sulle migliori pratiche rilevate nei Paesi membri. Periodicamente il Comitato esamina ciò che i governi fanno e come cercano di migliorare l'efficacia delle politiche pubbliche, l'efficienza, le risposte ai cittadini e la qualità dei servizi.Il Capo del Dipartimento della funzione pubblica rappresenta l’Italia nel Pgc.

I gruppi di lavoro del PGC
II Dipartimento assicura il coordinamento della partecipazione delle diverse PA italiane coinvolte nei vari gruppi e sottogruppi OCSE che si occupano dei diversi ambiti di modernizzazione amministrativa: esso rappresenta l’Italia direttamente nel gruppo di lavoro sul pubblico impiego, Public Employment and Management (PEM) e in quello sull’innovazione, Observatory on Public Sector Innovation (OPSI). Nel 2019 sono stati creati due nuovi Gruppi di lavoro dedicati ai temi dell’open government e delle questioni di genere nel settore pubblico e ai cui lavori il Dipartimento contribuirà con propri rappresentantL’Italia ha sostenuto e partecipato attivamente alle attività di cooperazione dell’OCSE con i Paesi terzi, in particolare quelle con i Paesi del Nord Africa e Medio Oriente, Middle East and North Africa (MENA); in tale quadro l’Italia ha la co-presidenza di due Gruppi di lavoro, sul governo elettronico e la semplificazione amministrativa e sulla qualità dei servizi e la migliore regolazione.     

 

Government at a Glance
Il Dipartimento coordina e assicura la raccolta di dati aggiornati e di informazioni sulle pubbliche amministrazioni italiane utilizzate dal Segretariato Generale dell’OCSE per la realizzazione della pubblicazione Government at a Glance;  con l'obiettivo di contribuire all'analisi e al confronto internazionale delle prestazioni del settore pubblico. Questa pubblicazione contiene  indicatori sull’integrità del settore pubblico, la governance della regolamentazione, il ruolo dei Centri di governo, l’amministrazione digitale, le pratiche e le procedure di bilancio, i dati sull’open government, e una serie più completa di dati sul livello di accesso e sulla qualità dei servizi ai cittadini.

 

Raccomandazioni OCSE

Sin dalla sua creazione nel 1961 l’OCSE ha creato circa 450 strumenti giuridici all'interno della sua struttura. Questi includono gli “Atti” (Decisioni e Raccomandazioni) adottati dal Consiglio in conformità con la Convenzione OCSE e altri strumenti giuridici (per es. Dichiarazioni e Accordi internazionali).

Le Raccomandazioni dell’OCSE non sono giuridicamente vincolanti, ma la pratica riconosce loro grande forza morale che rappresenta la volontà politica degli Aderenti. L’attuazione delle Raccomandazioni viene monitorata periodicamente mediante un meccanismo di valutazione in quanto ci si aspetta che gli Aderenti facciano il possibile per darne piena attuazione. I Membri che non intendono farlo di solito si astengono dall'adozione di una Raccomandazione, sebbene ciò non sia richiesto in termini giuridici.

Di seguito le più recenti Raccomandazioni e Dichiarazioni adottate dal Consiglio dell’OCSE su proposta del Comitato Public Governance, in italiano e inglese, alle quali l’Italia ha aderito e che sono:

 

Declaration on Public Sector Innovation – 2019 (EN)

Recommendation of the Council on Public Service Leadership and Capability – 2019 (EN) (PDF)

Raccomandazione del Consiglio sulla Leadership e la Capacità del Servizio Pubblico ITA (PDF)
Raccomandazione del Consiglio sulla Leadership e la Capacità del Servizio Pubblico  - 2019 (ITA)  -  (Traduzione non ufficiale del PDF)

Recommendation of the Council on Open Government – 2017 (EN) (PDF)

Raccomandazione del Consiglio sul Governo Aperto ITA (PDF)

Raccomandazione del Consiglio sul Governo Aperto – 2017 (ITA) - (Traduzione non ufficiale del PDF)

Recommendation of the Council on Public Integrity – 2017 (EN)

Recommendation of the Council on Gender Equality in Public Life - 2015 (EN) - (PDF)

Raccomandazione del Consiglio sulla Parità di Genere nella Vita Pubblica ITA (PDF)
Raccomandazione del Consiglio sulla Parità di Genere nella Vita Pubblica – 2015 (ITA) - (Traduzione non ufficiale del PDF)

Recommendation of the Council on Digital Government Strategies – 2014 (EN)

 

 

Data di pubblicazione: 25 luglio 2019