Foia a un passo dal traguardo

19 Aprile 2016

Siamo oggi ad un passo dall'approvazione definitiva del Foia, che per me rappresenta un obiettivo fondamentale della riforma della pubblica amministrazione.

Ringrazio le commissioni parlamentari per il lavoro che stanno svolgendo.

Alla Camera, oggi, è stato discusso il parere che domani verrà votato. Al Senato sarà discusso e votato domani. Il dibattito parlamentare sta confermando l’impianto del decreto indicando alcune condizioni, come la modifica del silenzio diniego e soluzioni alternative al solo ricorso al Tar.

Si tratta di punti che, sin dalle prime discussioni, consideravo pienamente condivisibili e che mi impegno a sostenere in Consiglio dei ministri, affinché l’Italia possa avere la migliore legislazione possibile.

In queste settimane ho partecipato in prima persona al dibattito pubblico sul testo del decreto, dichiarando da subito la piena disponibilità ad apportare modifiche migliorative, perché sono convinta che si tratti di una innovazione che può aiutare a cambiare profondamente il rapporto tra cittadini e istituzioni.

I contributi dell’Associazione Foia4Italy e di molti commentatori hanno consentito di analizzare gli aspetti che più di altri meritavano attenzione, condividendo la scelta legislativa di fondo.

Per la prima volta in Italia si riconosce a tutti “il diritto di sapere”, le persone potranno avere con semplicità informazioni dalla pubblica amministrazione

Si apre ora per i cittadini una grande opportunità, perché attraverso l’accesso a dati e documenti della PA possono diventare protagonisti della cosa pubblica.