ONU, Italia tra i leader nell'e-Government

05 Agosto 2016

L'Italia scala la classifica mondiale dei paesi con il più alto indice di sviluppo di e-Government. Secondo l'ultimo rapporto delle Nazioni Unite, e-Government Survey 2016, il Belpaese si posiziona all'ottavo posto nel mondo per quel che riguarda la partecipazione digitale ed è risultato ventiduesimo su 193 Stati membri in tema di trasparenza ed e-government.

Rispetto all'ultima classifica, effettuata nel 2014, l'Italia ha guadagnato una posizione nel ranking mondiale complessivo e ben 11 per quel che riguarda la partecipazione attiva dei cittadini per il governo elettronico. Prodotto ogni due anni dalle Nazioni Unite il rapporto consente di scattare da oltre 15 anni una fotografia del livello di sviluppo digitale dei 193 governi aderenti all'Onu. Tema centrale di questa edizione è la sostenibilità e la possibilità per gli strumenti digitali di governo di contribuire all'attuazione dell'Agenda Onu 2030 e dei sui relativi 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile.

Ora l'impegno continua con la consultazione pubblica sul Terzo Piano d'azione Open Governemnt Partnership 2016-2018 che si è aperta sul sito open.gov.it lo scorso 16 luglio e si concluderà il prossimo 31 agosto. Per il governo l’Open Government con i suoi principi di trasparenza, cittadinanza digitale, partecipazione e accountability rientra negli obiettivi complessivi della riforma della pubblica amministrazione.