Nota Circolare per la predisposizione dei ruoli dirigenziali

Linee guida per le pubbliche amministrazioni statali per la predisposizione dei decreti di adozione dei ruoli dirigenziali in attuazione dell'articolo 1 del DPR 23 aprile 2004, n. 108

Versione testuale del documento

Roma, 12 agosto 2004

A tutti i Ministeri

Gabinetto

Direzione generale affari generali e personale

All'Amministrazione autonoma dei monopoli di

Stato

Direzione generale

All'Avvocatura generale della Stato

Segretariato generale

Al Consiglio di Stato

Segretariato generale

Alla Corte dei Conti

Segretariato generale

LORO SEDI

OGGETTO: predisposizione dei decreti di adozione dei ruoli dirigenziali in attuazione dell'articolo 1 del D.P.R. 23 aprile 2004 n. 108.

In attuazione del comma 4 dell'articolo 1 del D.P.R. 23 aprile 2004. n. 108, si sono concluse le procedure relative alla comunicazione del contingente di personale dirigenziale ed alle verifiche preliminari effettuate congiuntamente dalle amministrazioni con il Dipartimento della funzione pubblica.

Come è noto, l'adozione dei ruoli dirigenziali, istituiti ai sensi dell' articolo 23 del d.lvo n. 165/01, va effettuata mediante decreto dei singoli Ministri competenti, di concerto con il Ministro per la funzione pubblica ed il Ministro dell'Economia e delle finanze. Appare opportuno, pertanto, al fine di assicurare il corretto raccordo delle fasi procedurali fornire alle amministrazioni in indirizzo le indicazioni operative che seguono, ai fini della predisposizione dei decreti in oggetto.

I decreti hanno la finalità di adottare i ruoli dirigenziali già istituiti, come previsto dall'art, 1 del D.P.R. 23 aprile 2004 n, 108 nel rispetto della specificità di ogni  ordinamento. A tal fine, tali provvedimenti dovranno essere corredati da una relazione tecnica che rappresenti puntualmente i seguenti aspetti:la situazione relativa alla dotazione organica dei dirigenti in base ai rispettivi atti di organizzazione interna, che è opportuno allegare;l'eventuale posizione di comando, fuori ruolo, aspettativa e mobilità, con indicazione della decorrenza e del termine di scadenza, delle unità dirigenziali presso altre amministrazioni;gli incarichi conferiti ai sensi dell'art. 19 commi 5 bis e 6, anche in attuazione di quanto previsto dall'art. 28, comma 7 bis del 165/2001 come da ultimo modificato dalla L. 186/2004 di conversione del D.L. 28 maggio 2004, n. 136.

I decreti di adozione inoltre, possono individuare, ferma restando l'unicità del ruolo, apposite sezioni nell'ambito delle stesso, in relazione alla specificità sia delle professionalità dei dirigenti che delle ripartizioni delle strutture organizzative di ciascuna amministrazione Le amministrazioni che intendano avvalersi di tale opportunità, dovranno indicare nella relazione tecnica di cui sopra le motivazioni che suggeriscono la necessità dell'individuazione di tali sezioni.

Si ritiene opportuno, inoltre, che le amministrazioni in indirizzo provvedano a trasmettere preliminarmente, ai fini dell'opportuna istruttoria tecnica,la bozza dei decreti in oggetto e la relativa documentazione all'Ufficio per il personale delle pubbliche amministrazioni di questo Dipartimento.

Tale ufficio provvederà a fornire il necessario supporto nella predisposizione degli schemi del decreti di adozione dei ruoli dirigenziali, nonché delle relazioni che dovranno accompagnare detti provvedimenti. Al fine di accelerare i tempi necessari alle relative istruttorie, si fornisce l'indirizzo di posta elettronica a cui le amministrazioni possono inviare la propria documentazione: uppa@funzionepubblica.it.

Solo successivamente potrà essere predisposto, per il tramite degli uffici legislativi, l'invio dei provvedimenti in questione per la firma dei Ministri concertanti.

IL DIRETTORE DELL'UFFICIO
Francesco Verbaro