Performance delle PA. Decreto per l’iscrizione all’elenco nazionale dei valutatori

11 Gennaio 2017

Con un decreto firmato dalla ministra Marianna Madia il 2 dicembre 2016 e diventato efficace il 10 gennaio 2017, sono stati definiti i criteri per l’iscrizione all’Elenco nazionale dei componenti degli organismi indipendenti di valutazione (OIV) che presidiano la performance delle pubbliche amministrazioni. 

D’ora in avanti l’iscrizione all’Elenco nazionale è una condizione necessaria per poter partecipare alle procedure comparative per diventare componente degli OIV. L'Elenco nazionale sarà gestito attraverso una piattaforma online sul sito del Portale della performance del Dipartimento della funzione pubblica. 

Tra i requisiti minimi di accesso, il possesso di una laurea - specialistica o di vecchio ordinamento - e un’esperienza almeno quinquennale di lavoro nella valutazione della performance, nella pianificazione e nel controllo di gestione presso pubbliche amministrazioni o aziende private. Tra i requisiti di integrità il non aver riportato condanne penali, né condanne nei giudizi per danno erariale. I dipendenti pubblici non possono aver riportato una sanzione disciplinare superiore alla censura.Tra le ulteriori novità vi è l’obbligo di formazione permanente, sia in presenza che a distanza.

La scuola nazionale dell’amministrazione (SNA) d’intesa con il Dipartimento della funzione pubblica accrediterà le strutture che rilasceranno i crediti formativi. I candidati possono presentare domanda di iscrizione al portale della performance all’indirizzo https://performance.gov.it.